Più di 75 varietà di minerali

Nella zona del Monte di Pfundres come anche nell’intera zona delle Alpi di Sarentino la roccia più frequente è la fillade di Bressanone. Seguita dallaDiorite e la cosiddetta roccia di campo la quale si trova solamente nella zona del Monte di Pfundres ed ancor oggi una tipologia di pietra difficilmente da assengare.

Nel sistema di gallerie, con una percorrenza di oltre 16 km, vi si trovano oltre alla diorite e alla roccia di campo, anche arterie di fillade. Le vene minerarie hanno tutte una genesi idrotermale. Un grande problema per i minatori erano molte interferenze trasversali nelle vene. Così improvvisamente scomparvero le vene attraverso lo spostamento trasversale e non poteva più essere proseguita l’estrazione.

Le vene minerarie del monte di Fundres sono molto varie e complesse. I minerali compaiono in parte in forma mista e in parte forma separata o in strisce. Inoltre, sono state definite forme a coppa. Si trovava quarzo,galena, sfalerite e calcopirite. Soprattutto nella galleria Lorenzo sono stati riscontrati minerali a cerchio. Alcuni tuberi minerari di galena erano coperti da una crosta di pirite. Spesso si verificava il contrario, che il nocciolo di pirite era ricoperto da una crosta di galena. Minerali, contenenti sfalerite nero con qualche calcopirite galena , erano chiamati dai minatori minerale “Tattermannl” ( Tattermannl è popolarmente la denominazione usata per le salamandre del fuoco ).

Nella diorite / Klausenite compare principalmente la galena e la sfalerite. La Calcopirite e la pirite sono legate alla vie della roccia di campo.

Pyrit

Queste osservazioni sulla venatura non valgono per tutta la zona mineraria. Un’eccezione si rappresenta nella zona del Seeberg, che è anche situata più in alto di tutte le altre gallerie (2050 mt). La mineralizzazione è nel quarzo fillade. In questa zona i minerali più frequenti sono la sfalerite, la galena e la pirite. Di calcopirite se ne trova solamente in piccole tracce.

I principali minerali nelle gallerie erano la sfalerite nera, la galena, la calcopirite, la pirite e il quarzo. Minerali d’argento contenenti argento erano principalmente la galena e le calcopirite. Raramente si trovava l’argento nella sfalerite.

Il contenuto d’argento dei minerali sul monte di Fundres era, secondo i documenti antichi, circa 3-6 kg per tonnellata di galena e di 0,4-1,7 kg per tonnellata di calcopirite. L’oro è stato rilevato in piccoli tracce di nella pirite e nella sfalerite dentro la galleria Croce e nella galleria Elisabetta. Il Prof. Brigo o AR. Schmidt (1867) ha riportato scoperte di pirite nella galleria Nicola.

Di seguito è riportato l’elenco di tutti gli elementi e leghe rilevati:

Oro, grafite, rame, zolfo, argento, solfuri, seleniuri e tellururi

Acantite, stibnite, argentite, arsenopirite, bismuthinite, boulangerite, bournonite, calcopirite, calcocite, covellite, cubanite, dyscrasite, freibergite, galena, gudmundite, eteromorfite, jamesonite, marcasite, molibdenite, polybasite, pyrargyrite, pirite, pirrotite, sfalerite, stefanite, tetrahedrite, Vallerit.

Alogenuri

Fluorite.

Ossidi, Idrossido

Anatasio, cuprite, goethite, ematite, ilmenite, limonite, magnetite, Manganomelan, pleonaste, pirolusite, quarzo, rutilo, spinello.

Carbonati

Aragonite, Auricalcite, azzurrite, brianyoungite, calcite, Calkofanite, cerussite, dolomite, idrozincite, malachite, siderite, smithsonite

Sulfati

Alunite, anglesite, anidrite, barite, beudantite, brochantite, calcantite, celestina, gesso cianothrichite, glaucocherinite, carfosiderite, langite, Linarite, melanterite, namuwite, natroalunite, nichelalumite, plumbojarosite, posnjakite, ramsbeckite, schulenbergite, serpierite, siderotilo, woodwardite, wroewolfeite.

Fosfati, arsenati

Apatite, erythrina, mimetite, pitticite, scorodite, turchese.

Silicati

Adularia, albite, allophane, andalusite, apophyllite, augite, xinite, biotite, cabasite, clorito, chrysocolla, cordierite, datolite, delessite, diallage, dravite, enstatite, epidoto, granato, hedenbergite, hemimorphite, orneblenda, hypersthene, caolinite, clinochlore, corindone, microclino, muscovite, oligoclase, ortoclasio, pectolite, plagioclasio, prehnite, ripidolite, sciorlite, stilbite, sphene, tremolite, tormalina, wollastonite, zircone